La Vineria

Mangio, Bevo e Sò Felice!

Trapizzino, proprio come il vino, è Convivialità, Territorio e Condivisione.

Trapizzino, la Vineria di Roma

Nel cuore di Trastevere, un lungo bancone, servizio al tavolo e una Carta dei Vini dedicata ai vignaioli del Lazio, scelti con cura con la collaborazione del sommelier Luca Boccoli.

Una Carta dei vini che raccoglie oltre 100 etichette laziali, nel racconto di territorialità che parte dal Trapizzino e arriva fino al calice. Vini per ogni gusto e spesa, la voglia di far conoscere il Cesanese del Piglio si accompagna alla curiosità di proporre bottiglie inaspettate, grandi Classici, biologici e biodinamici.

A Milano, per brindare insieme.

Lazio e Lombardia si incontrano e brindano insieme in via Marghera 12. Alle etichette laziali si aggiungono tante proposte di vini Lombardi, con piccoli produttori dalla Valtellina alla Franciacorta, arrivando fino alle porte di Milano.

E, naturalmente, un omaggio alla grande tradizione meneghina del Campari: Negroni, Americano e il Trasteverino, un drink in bottiglietta a base di Campari naton a Roma, nella Vineria di piazza Trilussa. E per finire, Gin-Tonic usando un gin del Lazio, il Leardini.

Racconti di vigna e vignaioli

Trapizzino è diventato il luogo delle Storie di Vino, raccontate dai vignaioli, lungo il filo conduttore fatto di territorio, persone e passione. Sono tante le serate dedicate ai racconti in vigna… e in bottiglia:

  • La Festa del Cesanese, arrivata alla sua seconda edizione, che raccoglie oltre 15 produttori del Lazio dedicati alla produzione del Cesanese
  • Lazio da Bere, serata con i giovani vignaioli del Lazio e i loro racconti di vigna
  • Fioranello for Christmas, serata dedicata al Fiorano, il vino di Roma