Coda alla Vaccinara

Trapizzino con Coda alla Vaccinara

La coda alla Vaccinara è la regina del quinto quarto. Nasce nel cuore di Roma, nel rione Regola, dove si trovavano i “vaccinari” (coloro che macellavano i bovini).

Nato come piatto povero, è un concentrato di sapore e consistenza: in un morso di riporta indietro nel tempo, in uno di quei pranzi di famiglia domenicali che non riesci a dimenticare.

Noi la cuciniamo a regola d’arte, come ci ha insegnato nonna: 8 ore di cottura con sedano in tre tempi, mai con il coperchio chiuso come per fare prima.