Padellaccia di maiale: una ricetta antica e saporitissima!

1 su 52 su 53 su 54 su 55 su 5 (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Un piatto semplice ma estremamente gustoso, la cui ricetta si tramanda di generazione in generazione, per la gioia degli amanti della cucina genuina.

https://www.trapizzino.it/gusti/garofolato-di-manzo/
  • Dosi per
    4 Persone
  • Tempo di preparazione
    5 Minuti
  • Tempo di cottura
    55 Minuti
  • Tempo totale
    1 Ora
  • Calorie
    300

Ingredientiper 4 Persone

  • 500 gr Collo di maiale
  • 1 Cipolla
  • 2 spicchi Aglio
  • 1/2 bicchiere Vino bianco
  • qb Olio extravergine di oliva
  • qb Rosmarino
  • qb Salvia
  • qb Polline di finocchietto selvatico
  • qb Sale
  • qb Pepe

Procedimento

  1. Tritare la cipolla e tagliare il collo di maiale a pezzi non troppo grandi.
  2. Soffriggere la cipolla in olio extravergine di oliva insieme all’aglio.
  3. Aggiungere il collo di maiale e farlo rosolare insieme a salvia e rosmarino.
  4. Bagnare con il vino e sfumare brevemente a fuoco alto.
  5. Salare, pepare, coprire con il coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per circa mezz'ora.
  6. A fine cottura, spolverare con abbondante polline di finocchietto selvatico.
  7. Servire caldo.

Oggi parliamo della cosiddetta “padellaccia”, una ricetta molto antica, preparata con i ritagli del maiale, che venivano cotti a lungo insieme a spezie e odori. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo piatto semplice e gustosissimo.

Il piatto del “funerale” del maiale.

La padellaccia di maiale era il grande classico del giorno in cui si ammazzava il maiale, del quale non si buttava via niente: le rifilature e le parti meno pregiate ricavate dalla macellazione, comprese le interiora, venivano messe da parte e cucinate utilizzando le erbe aromatiche dell’orto, soffritte nel grasso stesso dell’animale.

Un piatto praticamente “a costo zero”, saporito e nutriente, un grande classico del mondo contadino che, come tutte le buone ricette di una volta, oggi è molto apprezzato e richiesto.

Noi ve ne proponiamo una versione rivisitata, adatta anche ai palati meno avvezzi ai piatti troppo “rustici”. La nostra padellaccia di maiale viene preparata esclusivamente con il collo di maiale (parte tenera e saporita, con la giusta percentuale di grasso, che rimane tenera e succosa), olio extravergine di oliva e polline di finocchietto selvatico, il più aromatico, ideale per insaporire la carne di maiale.

Se avete già l’acquolina in bocca, non perdete tempo, e cominciate a mettervi al lavoro seguendo passo passo la nostra ricetta!

Condividi:

Commenta questo articolo!

La tua email non sarà pubblicata.