Pollo con i peperoni: la ricetta romana per voi

1 su 52 su 53 su 54 su 55 su 5 (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

A Roma non esiste Ferragosto senza Pollo con i Peperoni: un grande classico della cucina laziale, compagno di tanti pranzi in famiglia, quando erano le nostre nonne a cucinare per lunghe e allegre tavolate. La ricetta è semplice, gli ingredienti facili da reperire e il risultato straordinario.

ricetta-pollo-con-peperoni-trapizzino
  • Dosi per
    4 Persone
  • Tempo di preparazione
    15 Minuti
  • Tempo di cottura
    1 Ora 15 Minuti
  • Tempo totale
    1 Ora 30 Minuti
  • Calorie
    250

Ingredientiper 4 Persone

  • 800 gr Pollo
  • 100 ml Polpa di Pomodoro
  • 1 cucchiaio Concentrato di Pomodoro
  • 1 Peperone rosso
  • 1 Peperone giallo
  • 1 spicchio Aglio
  • 1/2 Bicchiere Vino bianco secco
  • qb Olio Evo
  • 1 rametto Timo fresco
  • qb Sale
  • qb Pepe

Procedimento

  1. Lavare i peperoni, eliminare semi, picciolo, filamenti e tagliarli a listarelle.
  2. Far rosolare l’aglio in un tegame.
  3. Aggiungere il pollo a pezzi e rosolarlo in maniera unifome.
  4. Sfumare con il vino bianco.
  5. Aggiungere la polpa e il concentrato di pomodoro.
  6. Dopo aver mescolato con cura, aggiungere i peperoni, aggiustare di sale e pepe, coprire e cuocere a fiamma media per circa 1 ora.

Pollo con i peperoni: la prima videoricetta della storia.

Naturalmente, il pollo con i peperoni era uno dei piatti preferiti di Elena Fabrizi, meglio conosciuta come Sora Lella, sorella del grande Aldo, attrice indimenticabile ed altrettanto indimenticabile cuoca, proprietaria del ristorante omonimo sull’Isola Tiberina.

Proprio lì, nel lontano 1967, in un ancora godibilissimo filmato in bianco e nero, venne intervistata dal giornalista e critico gastronomico Gigi Ballista, a cui spiegava con il suo colorito linguaggio romanesco la vera ricetta del pollo “alla romana” cioè quello con i peperoni, per preparare il quale sceglieva personalmente ogni giorno gli ingredienti al mercato di Campo de’ Fiori.

Il contrasto fra il compassato ed elegante intervistatore e la verve tutta romana della Sora Lella, che brandiva un coltellaccio con cui tagliava il pollo, risultò esilarante, così come la risposta che diede al giornalista, quando quest’ultimo le parlò di un’altra ricetta a base di pollo, quella alla Marengo, che pare fosse la preferita di Napoleone. Visibilmente indispettita la Sora Lella rispose: ”A me er pollo me piace fatto alla romana, coi peperoni, e se Napoleone veniva a Roma, se magnava er pollo che je facevo io, sta tranquillo! Mo’ te faccio vede’ come ‘o faccio”.

Ora ti mostriamo come lo facciamo noi, secondo la ricetta classica, tramandata di generazione in generazione, con buona pace di Napoleone.

 

Condividi:

Commenta questo articolo!

La tua email non sarà pubblicata.