Polpette al sugo: la ricetta che piace a tutti.

1 su 52 su 53 su 54 su 55 su 5 (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Grandi e piccoli, giovani e anziani: tra tutte le ricette, quella delle polpette al sugo è forse una delle più democratiche… perché mette d’accordo tutti!

Il grande classico della cucina domenicale di famiglia. Difficile da ordinare fuori casa, perché in testa ci è rimasto quello che diceva nonna: “La polpetta si mangia solo a casa, perché non sai mai cosa ci possono mettere dentro”. Ma noi le prepariamo proprio come a casa, quindi nonna può stare tranquilla: le polpette al sugo sono tutte di manzo.

ricetta-polpette-al-sugo-trapizzino
  • Dosi per
    4 Persone
  • Tempo di preparazione
    20 Minuti
  • Tempo di cottura
    30 Minuti
  • Tempo totale
    50 Minuti
  • Calorie
    300

Ingredientiper 4 Persone

Per le Polpette

  • 400 gr Carne di manzo macinata (non troppo magra)
  • 40 gr Mollica di Pane
  • qb Latte
  • 1/2 Cipolla
  • 2 cucchiai Parmigiano grattugiato
  • qb Prezzemolo
  • 3 Uova
  • 1 spicchio Aglio
  • qb Pangrattato
  • qb Farina

Per il sugo

  • 1/2 Carota
  • 1/2 Costa Sedano
  • 300 gr Passata di Pomodoro
  • qb Sale
  • qb Pepe
  • qb Olio Evo

Procedimento

Preparazione Polpette

  1. Far ammorbidire la mollica di pane a pezzetti con del latte in una ciotola.
  2. Tritare la carne lessa in piccoli pezzi.
  3. Mescolare la carne con: mollica di pane ben strizzata, 2 uova, Parmigiano, prezzemolo e aglio tritati, pepe e un pizzico di sale.
  4. Amalgamare bene il tutto e formare delle palline.
  5. Passarle nella farina, nell’uovo sbattuto e per finire nel pangrattato.
  6. Friggere le polpette in abbondante olio di girasole bollente per 3 minuti

Preparazione del sugo di pomodoro

  1. In un tegame far soffriggere cipolla, sedano e carota.
  2. Versare la passata di pomodoro, aggiustare di sale e far cuocere per qualche minuto.
  3. Aggiungere le polpette e proseguire la cottura per 20 minuti.

Polpette al sugo: da dove arrivano?

Delle ricette ci piace il sapore… e la storia. E se tutti ricordiamo le polpette delle nostre mamme e nonne, non tutti sanno che queste squisito piatto ha un’origine davvero lontana: probabilmente nacquero in Persia molti secoli fa, diffondendosi poi in tutto il Medio Oriente e nella cultura gastronomica degli Arabi che, quando conquistarono la Spagna, le esportarono in Europa.

Il termine polpetta viene per la prima volta utilizzato nel XV secolo nel “Libro de Arte Coquinaria” del cuoco del Patriarca di Aquileia, che si soffermava a lungo sulla preparazione e cottura dei vari tipi di carne.

Nel 1881 invece, il famoso Pellegrino Artusi, nel suo manuale scriveva che le polpette venivano preparate per riciclare gli avanzi di carne. Nulla di più vero: le polpette nascono come piatto povero, ideale per non buttare la carne avanzata (solitamente quella bollita), dandole sapore impastandola con uova, erbe aromatiche e pane raffermo.

Le classiche polpette al sugo, secondo tradizione si preparano utilizzando il bollito avanzato ed il ragù della domenica, e vengono servite accompagnate da tante fette di buon pane casareccio, perché fare la scarpetta è il vero must di questa ricetta…

 

Condividi:

Commenta questo articolo!

La tua email non sarà pubblicata.