Cesanese, il vino rosso di Roma

Festa del Cesanese: si beve bene solo con il cuore.

Martedì 3 Dicembre torna la Terza edizione della “Festa del Cesanese”, la serata dedicata al rosso di Roma per antonomasia, il Cesanese!

Con cento etichette di vini, tutte del territorio laziale, la Vineria di Roma Trapizzino Cafè si pone come un punto di riferimento per il vino di qualità della Regione, rendendo merito alle eccellenze che si sono sviluppate nel Lazio. 

Insieme ai Produttori, scelti anche quest’anno con la collaborazione di Luca Boccoli, sarà una degustazione diversa, dove i vignaioli si mescoleranno al pubblico della Vineria per chiacchierare, scambiare opinioni, stare insieme ed ovviamente per stappare tante bottiglie di Cesanese.

Saranno presenti per l’occasione:

Marco Antonelli • Abbia Nòva • Massimi Berucci • Az. Agr. Casale della Ioria • Damiano Ciolli • Az. Agr. Coletti Conti • Deanike – Matteo Ceracchi • Az. Agr. Formiconi • Az. Vinicola Federici • Az. Agr. Alberto Giacobbe • Az. Agr. Giuliani Marcella • Az. Agr. le Rose • Carlo Noro Soc. Agr. Biodinamica • Ômina • Az. Agr. Riccardi Reale

> SEGUI L’EVENTO SU FACEBOOK <

Racconti di Vignaioli: il Cesanese

Uno sguardo al mondo del Cesanese in questi piccoli racconti dedicati ai Vignaioli.

Cantine Ciolli

La vigna di Damiano è a Olèvano Romano e, insieme alla compagna ed enologa Letizia Rocchi, producono due etichette di Cesanese del Piglio che portano il nome di due fiori selvatici di vigna: Cirsium e Silene.

Parola d’ordine: Convivialità

Carlo Noro

Simone Noro della Cantina Carlo Noro a Piglio: l’assaggio dei suoi vini, due Cesanesi di due Cru diversi, e il racconto di cosa vuol dire produrre un Cesanese del Piglio Biodinamico.

Parola d’ordine: Rispetto

Az. Agricola Alberto Giacobbe

Alberto Giacobbe a Paliano porta in vigna e in cantina la passione di 3 generazioni e di suo padre. Quattro etichette di Cesanese: Lepanto Cesanese del Piglio Superiore Riserva Docg, da una vigna di 65 anni di età, Re Baldoria Cesanese del Piglio Docg, Giacobbe Cesanese di Olevano Romano Superiore Doc e San Giovenale Cesanese di Olevano Romano Doc.

Parola d’ordine: Potenzialità

Casale della Ioria

Insieme a Paolo Perinelli e il figlio Federico, per portare avanti un’azienda che nasce nel 1921, con vitigni ad Anagni e Paliano, Piglio e Acuto e proposte di Cesanese del Piglio con uso di lieviti autoctoni e lieviti sperimentali senza solfiti, e poi Cesanese del Piglio Superiore, il Superiore Riserva, e ancora Passito, Spumante, Grappa e uno speciale Blend.

Parola d’ordine: Racconto

Abbia Nòva

Daniele e Pierluca Proietti con il loro Cesanese del Piglio Docg Abbia Nòva. Una cantina in montagna, sette ettari di vigneti a Piglio raccolti in 6 etichette e 3 cru.

Parola d’ordine: Curiosità

Az. Agricola Le Rose

Aldo, Francesca, Velia e Diego e il loro Cesanese La Faiola, che racconta di una vigna da cui si vede il mare e da una voce diversa al vitigno storico del Lazio.

Parola d’ordine: Legàmi

Azienda Agricola Santapollaria

Roberto Federici insieme al fratello Massimo e al figlio Damiano, e i vigneti di Anagni in cui coltiva Cesanese del Piglio. Cinque ettari per tre etichette di Cesanese: Lu Diablu, Lu Vagu e la Riserva Nunc.

Parola d’ordine: Storia

Az. Agricola Coletti Conti

I racconti di Antonello e Alberto dell’azienda Coletti Conti: vigneti di famiglia dal 1200, per due bottiglie di Cesanese del Piglio cariche di storia e studio: Romanico e Hernicus.

Parola d’ordine: Sfida

Cantine Riccardi Reale

Siamo andati a trovare Piero Riccardi e Lorella Reale nel loro vigneto a Colle Pazzo, biodiversità garantita ed ecco i loro Cesanesi complessi e speziati: Necciu, da terreno vulcanico, Calitro dal vicino terreno arenario e Tutuca, il loro rosato di Cesanese.

Parola d’ordine: Unicità

Az. Agricola Marcella Giuliani

I vini Marcella Giuliani Vini Bio. Insieme a Monica Marcucci, anima dell’azienda, e Paolo Peira, enologo… arriviamo ad Anagni, con un Cesanese del Piglio biologico dal 2011 declinato in 3 interpretazioni: Dives Superiore Riserva, Marcella Giuliani e, per finire, il Passito.

Parola d’ordine: Territorio

Az. Vinicola Marco Antonelli

Marco e Bianca Antonelli, la vigna di mamma Margherita e 3 Cru di Cesanese: Il Fresco, Tyto e Kosmos. Bottiglie etichettate a mano, racconti di famiglia e di vigna.

Parola d’ordine: Evoluzione

Ômina

Katharina Boerner ci racconta l’interpretazione del Cesanese di Ômina Romana e insieme a Paula Pacheco, ci porta nel punto più alto della sua vigna, tra il mare e i terreni vulcanici dei Colli Albani.

Parola d’ordine: Storia senza confini